Il M5S rispetta i cittadini e rispetta il Consiglio comunale- di Caterina Grimaldi

IL M5S RISPETTA I CITTADINI E RISPETTA IL CONSIGLIO COMUNALE

La crisi di maggioranza e l’incapacità dell’amministrazione di “governare” ASM e la città non si combatte con i giochetti in aula consiliare, ma con la Politica.

Sono stupita dagli attacchi ricevuti dal PD e soprattutto dalla Lega relativi alla mia decisione di non uscire dall’aula, durante il Consiglio Comunale del 29/11 u.s., e far mancare il numero legale, solo per evidenziare le assenza (vere o presunte) di alcuni consiglieri della maggioranza.

Questa è una pratica che faccio mal volentieri. Il Consiglio Comunale, dove si discute e decide della vita dei nostri concittadini e della nostra città, viene prima di ogni ”giochetto”.

Per me sono più importanti le interrogazioni e le delibere che devono essere discusse e votate e credo fortemente che l’azione di contrasto alle scelte sbagliate dell’amministrazione Barbieri su temi delicati quali la sana gestione di ASM, debba avvenire in Consiglio Comunale, con gli strumenti che ci mettono a disposizione lo Statuto Comunale e i vari Regolamenti Consiliari.

Abbiamo a disposizione, la possibilità di fare interrogazioni, delibere, emendamenti, abbiamo la possibilità di fare sentire con forza la nostra contrarietà allo scempio di ASM e al disastro bollettazione dei consumi.

I nostri cittadini e soprattutto gli elettori del M5S preferiscono la discussione e la Politica. Non i giochetti d’aula.

Rispedisco al mittente al Consigliere leghista Albini – che prima si fa eleggere in maggioranza per poi passare all’opposizione e magari poi ritrovarcelo ancora candidato con il solito centro destra fra qualche anno – ogni mio coinvolgimento con la maggioranza del Sindaco Barbieri, che contrasterò in ogni luogo e in ogni momento, ma sempre con il rispetto del ruolo che ho l’onore di ricoprire.

In quanto al PD scelgano pure di uscire dall’aula tutte le volte che desiderano, spesso non se ne sente la mancanza, ma lascino la libertà a chi è democraticamente eletto di scegliere quali strumenti utilizzare per svolgere il proprio ruolo di consigliere comunale.

In quanto alle assenze della maggioranza consiliare, è evidente che ci sono grossi dissapori, ma che non si riferiscono evidentemente a come è mal gestita la nostra Azienda di servizi, ma solo alla volontà di sostituire dirigenti con altri dirigenti, in base a logiche interne di spartizione delle poltrone. Il bene di ASM interessa a pochi, altrimenti, in maggioranza, le voci si sarebbero sentite e le azioni si sarebbero viste.

Arch. Caterina F.M. Grimaldi

Consigliere Comunale Movimento 5 Stelle

Potrebbero interessarti anche...

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close