INTERPELLANZA. TARI, il Comune intende rimborsare e correggere l’errore per il 2018?

Dopo diverse settimane di ricerche, studio e attente verifiche abbiamo potuto constatare, come Movimento 5 Stelle, che la TARI, la tassa sui rifiuti, viene applicata in maniera errata anche dal Comune di Voghera (in allegato l’articolo con tutte le informazioni utili per scoprire quanto hai pagato in più e come chiedere il rimborso).

L‘errore, emerso in seguito all‘interrogazione parlamentare presentata nell’ottobre u.s. dal deputato del Movimento 5 Stelle Giuseppe L’Abbate, confermato prima dal Sottosegretario all’Economia Pier Paolo Baretta e poi dal Mistero dell’Economia e delle Finanze (MEF), concerne l’applicazione della quota variabile alle pertinenze (utenze non domestiche) quali autorimesse, soffitte, cantine.

Proprio per quel che riguarda le pertinenze il Comune di Voghera, nel quadriennio 2014-2017, ha inserito nel conteggio anche la quota variabile per ciascuna di esse quando andrebbe in realtà applicata soltanto all’ utenza domestica (abitazione principale) e quindi una sola volta.

Come precisato dal MEF nella circolare del 20 novembre “laddove il contribuente riscontri un errato computo della parte variabile effettuato dal comune o dal soggetto gestore del servizio rifiuti, lo stesso può richiedere il rimborso del relativo importo, solo relativamente alle annualità a partire dal 2014, anno in cui la TARI è stata istituita dall’art. 1, comma 639, della legge 27 dicembre 2013, n. 147.

Sottolinea inoltre il MEF che “per quanto riguarda, in particolare, l’istanza di rimborso in parola, si fa presente che la stessa deve essere proposta, a norma dell’art. 1, comma 164, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, entro il termine di cinque anni dal giorno del versamento” e che “l’istanza, che non richiede particolari formalità, deve però contenere tutti i dati necessari a identificare il contribuente, l’importo versato e quello di cui si chiede il rimborso nonché i dati identificativi della pertinenza che è stata computata erroneamente nel calcolo della TARI”.

Abbiamo quindi presentato un’interpellanza con cui chiediamo al Sindaco:

  • se il Comune di Voghera intende procedere al rimborso immediato delle somme non dovute e pagate in eccedenza nel quadriennio 2014-2017;
  • se il Comune di Voghera intende correggere la tariffa TARI, ora erroneamente applicata, per l’anno 2017.

Leggi il testo integrale della nostra interpellanza.

 

 

Potrebbero interessarti anche...

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close