A VOGHERA VA IN SCENA LO SBLOCCA RAPINE. Ecco come lo Stato affida al mondo finanziario le città e svende il patrimonio immobiliare pubblico.

Voghera rischia di perdere altri importanti Uffici Pubblici che offrono servizi essenziali ad una popolazione di oltre 92.000 persone, composta dalla sommatoria degli abitanti della città e dei 46 Comuni che su Voghera gravitano abitualmente.

La dismissione riguarda l’immobile di Via Savonarola ove hanno sede l’Agenzia delle Entrate e l’Agenzia del Territorio, posto in vendita in applicazione del cosiddetto decreto legge “SBLOCCA ITALIA”; la commercializzazione in esclusiva è stata affidata alla Soc. Paludet & Partners Real Estate.

L’immobile, dal 2004, è parte del Portafoglio di proprietà FIP FONDO IMMOBILI PUBBLICI che è il primo fondo di investimento promosso dalla Repubblica italiana che con il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha attuato il trasferimento/apporto di beni immobili pubblici a fondi comuni d’investimento immobiliare.

Il Portafoglio FIP comprende immobili ad uso “non residenziale” e generalmente sede di uffici locali di Ministeri, Agenzie Fiscali ed Enti Previdenziali. Nel 2004 FIP e Agenzia del Demanio hanno stipulato un contratto di locazione (9+9 rinnovabile automaticamente) con scadenza nel dicembre 2022. L’Agenzia del Demanio ha a sua volta stipulato con le Pubbliche Amministrazioni Utilizzatrici singoli “Disciplinari di Assegnazione” con i quali ha reso disponibili i relativi compendi immobiliari. Il Contratto di Locazione rappresenta una fonte di reddito stabile per il FIP ed è di fondamentale importanza per l’estinzione del debito e la distribuzione dei dividendi ai sottoscrittori.

Risulta quindi una anomalia il fatto che in data 31/01/2016 il FIP abbia rescisso anticipatamente il contratto di locazione dell’immobile di Voghera in quanto la naturale scadenza dello stesso sarebbe stata nel dicembre 2022.

Inoltre, tale disdetta doveva essere esercitata esclusivamente previa identificazione della disponibilità di beni immobili nei quali i soggetti assegnatari avrebbero potuto continuare a svolgere la propria attività istituzionale.

Infine, alla scadenza del contratto di locazione, l’Agenzia del Demanio poteva esercitare il diritto di prelazione per mantenere la locazione alle stesse condizioni e con l’eventuale adeguamento del canone ai valori di mercato.

A quanto pare tutte queste attività non sono state espletate.

Per mantenere gli uffici a Voghera occorre individuare con urgenza un immobile già dotato dal punto di vista tecnologico e della sicurezza che abbia una superficie corrispondente come minimo a quella attualmente utilizzata pari a circa 4.000 m2.

Altra dismissione prevista a Voghera dal FIP riguarda la vendita della Caserma della Guardia di Finanza di Via Scovenna anche se, al momento, la procedura di rescissione del Contratto di Locazione non è stata ancora attivata.

Il M5S sta preparando una interrogazione da presentare in Consiglio Comunale.

Caterina F.M. Grimaldi
Portavoce Consigliere Comunale M5S Voghera

21/02/2017

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close