Resoconto dell’incontro col Commissario Prefettizio

pomponio

Ieri 21/03/2016 alle ore 18 presso la Sala Consiliare del Comune di Voghera si è svolto l’incontro convocato dal Commissario Prefettizio Dott. Sergio Pomponio con i 5 Capigruppo Consiglieri Comunali dell’Opposizione, allo scopo di raccogliere, in primis, suggerimenti e proposte che possano sensibilizzarlo su alcuni aspetti che i Capigruppo ritengono rilevanti per la città e in secondo luogo a comunicare da parte sua i termini generali del proprio mandato.

In qualità di Portavoce in Consiglio Comunale del M5S ho portato in discussione i seguenti argomenti:
Punto1 – BILANCIO;
Punto 2 – FIERA DELL’ASCENSIONE;
Punto 3 – SICUREZZA:
– CONTRASTO ALLA MICROCRIMINALITA’
– INTERVENTI PER LA SICUREZZA STRADALE
– PREVISIONI RELATIVE AL PROGETTO SICUREZZA;
Punto 4 – ATTENZIONE AI PROBLEMI AMBIENTALI:
– MEDASSINO: RECOLOGY, ECHOVIT, CAVO LAGOZZO
– RIATTIVAZIONE CENTRALINA ARPA DI V.LE DELLA REPUBBLICA;
Punto 5 – SOLUZIONE DEI PROBLEMI DI AGIBILITA’ MENSE SCOLASTICHE;
Punto 6 – NOMINE CdiA ASM;
Punto 7 – APPALTI LAVORI PUBBLICI PROGRAMMATI E TEATRO SOCIALE.

Le risposte del Commissario Prefettizio possono essere così riassunte:

Punto1 – Entro il 31 marzo il Bilancio sarà approvato. Si tratta di un Bilancio tecnico e la preoccupazione principale del Commissario Prefettizio è stata quella di tenere il Bilancio in sicurezza stante l’udienza presso il TAR del prossimo ottobre.
La riduzione delle spese è stata ottenuta in base ai risparmi sui costi del personale che è andato in pensione e ad altre voci (non meglio specificate). Il Bilancio è stato redatto senza tenere conto della voce di entrata degli utili ASM che saranno comunque impiegati per il wellfare. Non verranno tagliati i servizi sociali a domanda ma vi saranno delle riduzioni delle quote pro-capite in quanto a parità di stanziamenti sono aumentate le domande.

Punto 2 – Il Commissario Prefettizio ha confermato le proprie decisioni sino ad oggi annunciate ma ha precisato che al momento dell’insediamento ha trovato già un orientamento ad una riduzione dei costi della Fiera da parte della Giunta Barbieri. Ha ribadito il proprio convincimento che l’Amministrazione Pubblica debba sì agevolare la partecipazione ma non condivide il fatto che tali iniziative siano a totale carico della Pubblica Amministrazione. Vede favorevolmente la proposta di svolgere alcune iniziative nel centro storico a cura delle Associazioni Culturali e di Volontariato presenti in città. Ha rilevato che non vi sia in atto una grande pressione per l’installazione di tensostrutture nel cortile della ex-Caserma di Cavalleria e comunque ad oggi non risultano pervenute richieste da parte di espositori.

Ho colto l’occasione per significare al Commissario Prefettizio che a parere del M5S la Fiera dell’Ascensione così come oggi organizzata appare superata. Essa dovrebbe essere una “Sensia diffusa” che coinvolga tutta la città e non essere relegata alla sola area della ex Caserma della Cavalleria. Per riacquistare valore dovrebbe essere ripensata con un taglio assolutamente innovativo e gli espositori dovrebbero essere selezionati anche per qualità e per caratteristica dell’offerta più orientata alle eccellenze socio-economiche del territorio.

Punto 3 – In forza della propria carica di Vice-Prefetto il Commissario Prefettizio ha evidenziato come il proprio retroterra culturale, ma anche di conoscenza numerica del fenomeno della microcriminalità, gli permetta di assicurare massima attenzione al tema della sicurezza urbana. Ha già preso accordi con la Polizia Municipale affinché si operi con maggiore incisività su ciò per cui la stessa ha competenza tecnica, in particolare Codice della Strada e Regolamento di Polizia. Ha manifestato l’intenzione di aumentare l’intervento nelle aree degradate e periferiche, anche attuando piccoli interventi del costo di poche migliaia di euro che possano migliorare la percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Con riferimento alla costruzione di una città più sicura ho evidenziato al Commissario Prefettizio le linee guida dei due progetti che il M5S ha elaborato relativi a:
– Polizia Locale che prevede la mappatura della città in base agli eventi criminali degli ultimi anni al fine di rimodularne la presenza e le modalità di prevenzione sul territorio;
– Sicurezza nei Quartieri di Voghera prevedendo strategie di pianificazione, di design urbano e di gestione finalizzate anche allo sviluppo di una vigilanza sociale (progetto che, a scanso di equivoci, non ha nulla a che vedere con le “ronde).

Punto 4 – Il Commissario Prefettizio ha dichiarato si essere da sempre molto attento ai temi ambientali ed ha assicurato una sorveglianza puntuale. Ha anche preso contato con la Protezione Civile in merito ai problemi di esondazione del Torrente Staffora e dei danni derivanti da frane. Ha evidenziato la necessità di affrontare problematiche relative ad alcuni sottopassi che non potranno essere tempestivamente rimossi e la valutazione di effettuare la pulizia di ramaglie e sterpaglie sotto i ponti sul Torrente Staffora, sempre che le norme lo consentano.

Punto 5 – Con particolare riferimento ai problemi della Scuola Leonardo ha precisato che sono in corso tutte le attività tecniche necessarie e che il Comune ha presentato il progetto ai Vigili del Fuoco. Per dare corso alle opere di messa in sicurezza della sala mensa è in attesa dell’attestazione da parte della Dirigenza Scolastica in merito alla necessaria turnazione dei pasti in quanto la capienza massima della sala mensa è pari a 280 posti a fronte della presenza di 380 alunni.

Punto 6 – Il Commissario Prefettizio ha evidenziato di non aver ritenuto di commissariare ASM in quanto i bilanci risultano in attivo e l’azienda appare sana. Comunque il 31 marzo nominerà un Consiglio di Amministrazione legato ad un vincolo di totale fiducia del Commissario Prefettizio con possibile termine di decadenza alla scadenza del suomandato, lasciando aperta, quindi, la prerogativa della futura Giunta in merito alla designazione dei membri del CdiA.

Su questo tema ho insistito affinché le nomine in ASM vengano effettuate in base a soli criteri di competenza e vengano escluse tassativamente nomine in base ad appartenenze politiche, come più volte dichiarato pubblicamente dal M5S.

Punto 7 – E’ stata confermata l’attuazione degli interventi previsti nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche approvato dalla Giunta Barbieri ad ottobre 2015, riguardanti progetti che godono anche di finanziamenti regionali quali la realizzazione dell’ampliamento delle piste ciclabili, il restauro di una parte del Palazzo Gallini e la ristrutturazione del Campo Giovani.

Per quanto concerne il Teatro Sociale il Commissario Prefettizio ha manifestato la necessità da parte sua di doversi muovere con estrema prudenza in quanto ad oggi – trattandosi di un condominio – occorre ancora capire come verrà fatta e da chi verrà fatta la richiesta di partecipazione ai Bandi Emblematici per ottenere un finanziamento dalla Fondazione Cariplo. Ritiene di essere ancora in una fase interlocutoria in quanto dovrà studiare bene il progetto e comunque non autorizzerà interventi parziali.

Sul punto Teatro Sociale, come M5S, ho sottolineato al Commissario Prefettizio la necessità di attuare un controllo puntuale sul progetto esecutivo e sul preventivo di spesa in fase di elaborazione, al fine di scongiurare lievitazioni di costi e allungamento dei tempi di realizzazione, con le potenziali ricadute negative sulle finanze comunali. Infatti la previsione di spesa pari a circa 5M€ appare sottostimata rispetto ai costi standard risultanti dall’analisi di interventi analoghi già realizzati in tutta Italia. Inoltre ho evidenziato la necessità di redigere un Piano di Gestione attendibile, in quanto, a detta di autorevoli esperti del settore, questi costi, nel primo triennio potrebbero essere pari al costo del restauro.

IN CONCLUSIONE.
Il Commissario Prefettizio, durante l’incontro, ha più volte ribadito il proprio ruolo di garanzia circoscritto allo svolgimento dell’attività amministrativa già in atto. Si è dichiarato aperto e disponibile a ricevere e valutare ogni ulteriore suggerimento utile ad esercitare al meglio il proprio mandato, evidenziando però un limite di precarietà temporale, in quanto ritiene che il proprio mandato potrebbe concludersi nel prossimo tardo autunno.

Come Portavoce del M5S ho preannunciato l’invio ufficiale di eventuali istanze e segnalazioni provenienti dal nostro gruppo e/o dai cittadini ed ho assicurato la massima e costante attenzione allo svolgimento dell’attività commissariale.

L’incontro si è svolto in un clima di cordiale, franco e corretto dialogo.

 

Il PDF del resoconto è disponibile qui.

 

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close