Discorso di presentazione del Candidato Sindaco, Caterina Grimaldi.

MOVIMENTO 5 STELLE

PRESENTAZIONE DEL CANDIDATO SINDACO

ALLE ELEZIONI AMMINISTRATIVE 2015

Sono Caterina Grimaldi, ho 57 anni e sono nata a Milano.

Da 25 anni vivo in Oltrepò Pavese, la mia attività è quella dell’Imprenditore Agricolo ma la mia formazione è quella dell’Architetto.

Nel 1981 ho conseguito presso il Politecnico di Milano la Laurea in Architettura con una Tesi di Urbanistica.

Contestualmente agli studi universitari, ho avuto l’opportunità di conseguire una solida formazione professionale lavorando presso un importante Studio Associato di Milano, occupandomi di ricerca, progettazione urbanistica e trasporti, oltre alla gestione dei rapporti istituzionali con la pubblica amministrazione, coordinando e implementando numerosi progetti di urbanistica, quali:

  • Piani Regolatori Generali;
  • Piani di Recupero dei Centri Storici;
  • Piani del Commercio;
  • Programmi Urbani dei Parcheggi;
  • Piani di Intervento sulle Reti Stradali;
  • Studi su possibili scenari di sviluppo delle Aree Urbane. Nel 1982, ho costituito il mio studio professionale estendendo la mia attività alla progettazione architettonica, alla ristrutturazione di immobili, alla direzione lavori e alla consulenza tecnico-finanziaria per l’acquisto e il recupero di numerosi immobili del centro storico di Milano. La mia formazione universitaria e la mia attività lavorativa è sempre stata focalizzata su una metodologia della prassi urbanistica che ha subordinato ogni edificazione alla necessaria correlazione di alcuni fondamentali parametri macro-urbanistici e macro-economici, allo scopo di individuare il possibile insediamento sul territorio di attività economicamente sostenibili. Ho acquisito, inoltre, specifica competenza nel settore della gestione d’impresa e della gestione di commesse chiavi in mano conseguendo, anche un Master per Project Manager nel Settore delle Costruzioni. Nel 1989 è avvenuto un importante cambiamento dovuto al trasferimento della mia residenza dalla città di Milano alla campagna nell’Oltrepò Pavese. Ho così colto l’opportunità di investire la mia intraprendenza nel settore agricolo estendendo anche a questo ambito la mia convinzione che con il proprio lavoro sia doveroso contribuire al diffuso miglioramento della qualità della vita, a partire da un’idea di etica professionale come “forma mentis”. Da sempre sono sensibile e attenta ai temi della salvaguardia ambientale e della salute, per cui ho definito la mia missione imprenditoriale nell’ambito dell’agricoltura biologica certificata. Il mio lavoro si è svolto nell’azienda agricola di proprietà di mio marito, Prof. Gian Roberto Sarolli, dove, insieme, abbiamo prodotto grandi vini rossi millesimati, fino al momento della sua scomparsa avvenuta nel 2012.

 

Tre sono i motivi che mi legano a Voghera.

Il primo motivo è dovuto al legame d’amore con mio marito – Professore Emerito di Filologia e Critica Dantesca, Prima Cattedra Italiana, studioso dantesco di fama internazionale – che ho sempre definito un Grande Vogherese, perché Voghera è la sua città natale e il luogo dove ha vissuto per molti anni.

Lui amava svisceratamente Voghera e di conseguenza ha voluto che anche io la conoscessi ed amassi, come in effetti la amo, innanzi tutto facendomela vivere attraverso le storie della sua vita, che mi raccontava sempre e solo in dialetto, durante le nostre numerose visite in città.

Racconti di vita quotidiana legati ad un itinerario della memoria nei luoghi di una Voghera ancora attuale:

  • La Casa dove ha abitato (ancora oggi visibile all’angolo tra via Matteotti e Via Pezzani);
  • La Stazione dove lavorava il padre ferroviere;
  • L’Ospedale Vecchio in via Emilia dove era nato;
  • LA Chiesa dove con la madre – terziaria francescana – andava tutti i giorni alla messa delle 6 del mattino;
  • Le Scuole Nuove dove faceva impazzire la maestra Colombi e adocchiava le prime fidanzatine;
  • Il Mercato in piazza Duomo dove faceva scorribande con i suoi coetanei e dove ascoltava stupito l’esibizione di un cantastorie armato di grancassa;
  • Lo Staffora dove andava a “tanà”;
  • Il Ginnasio dove la Prof.ssa Marcolvaldi ebbe modo di intuirne le notevoli doti intellettuali;
  • Il Castello dove è stato incarcerato per un mese, durante la seconda guerra mondiale, arrestato per aver fatto propaganda antifascista.

Il secondo motivo di legame con Voghera è dovuto da parte mia all’assidua fruizione della città, perché a Voghera vi sono tutti i più importanti servizi di livello sovracomunale necessari anche ai cittadini dell’hinterland: per cui qui io faccio le visite specialistiche, vado al pronto soccorso se necessario, prendo il treno, parcheggio all’autoporto, vengo al mercato in piazza, vengo a prendere un aperitivo con gli amici, vengo a gironzolare per ammirare gli edifici e i luoghi storici della città essendo anche cultrice di storia locale.

Il terzo motivo di legame con Voghera è dovuto al mio essere urbanista, e quindi per abitudine avere il colpo d’occhio professionale sulla struttura del territorio; questo mi ha permesso, in questi 25 anni di frequentazione, di avere una visione complessiva dei problemi della città di Voghera e di meravigliarmi della mancata soluzione degli stessi da parte dell’Amministrazione Comunale.

* * *

I temi sui quali sono costantemente impegnata e in continuo aggiornamento riguardano tutti gli aspetti relativi all’innovazione: tecnologia, nuova imprenditorialità, nuove occupazioni, reti d’impresa e reti sociali, marketing territoriale. Mi interesso, inoltre, e sono molto attenta ai temi della Legalità e di tutto ciò che concerne l’etica della buona politica.

Seguo il Movimento 5 Stelle sin dalla sua nascita e dal 2013 sono attivista qui a Voghera. Sono stata scelta come Candidato Sindaco, come sempre avviene nel M5S, dopo un approfondito e partecipato confronto interno.

Ho accettato la candidatura perché penso sia mio preciso dovere, come semplice cittadina e donna, mettermi a disposizione della cittadinanza per il Bene Comune.

Voghera è governata dalla stessa coalizione politica da ben 15 anni, le facce dei suoi politici sono sempre le stesse, immutabili le loro parole, le loro promesse, le loro false soluzioni e sono sempre le stesse le loro metodologie preelettorali che vedono l’avvio, a pochi mesi dal voto, di opere pubbliche per centinaia di migliaia di euro, dopo anni di immobilismo, pensando così di recuperare credibilità.

Noi vogliamo governare la città perché abbiamo una visione diversa del futuro e del senso della bellezza.

Vogliamo attuare una politica diversa per tracciare, per esempio, Piani Regolatori senza colate di cemento, senza centri commerciali nel deserto, senza inutili nuovi tracciati stradali, per ridisegnare i luoghi e le attività della città a misura dei propri cittadini.

Perché occorre il coraggio di attuare i cambiamenti che sono assolutamente necessari ad una città come Voghera, devastata da anni di politiche che hanno avuto come unico risultato quello di decretarne il lento ed inesorabile declino.

Io credo che Voghera abbia la necessità di un sindaco che ami la città così come la amo io. Un sindaco capace, competente, determinato.

Come Sindaco del M5S ho una visione e un progetto per Voghera che permetterà di migliorare la qualità della vita dei vogheresi.

Nei repertori di metà ottocento Voghera veniva descritta come “una cittadina opulenta, civilissima e aggraziata, del tutto degna dei maggiori capoluoghi lombardi”.

Ebbene, noi del M5S vogliamo valorizzare le risorse esistenti e realizzare progetti innovativi affinché ogni cittadino possa trovare lavoro; vogliamo una città dove ogni cittadino possa sentirsi al sicuro, nella propria casa e per le strade; vogliamo valorizzare tutto il patrimonio storico-culturale che la città possiede al fine di renderlo fruibile per eventi diffusi.

Noi vogliamo dare alle persone, semplicemente, la speranza e il sogno di vivere felici e soddisfatte nella propria città.

Il M5S è ormai una realtà consolidata nel panorama politico nazionale, come dimostrano i risultati delle tornate elettorali degli ultimi 5 anni, che in così breve tempo hanno visto l’ingresso nel parlamento europeo, nel parlamento italiano, nelle regioni e nei comuni, moltissimi deputati e consiglieri e anche l’elezione di numerosi sindaci.

Per questo morivo il M5S si presenta alle elezioni a livello locale perché consapevole che i più importanti processi di cambiamento iniziano proprio dalle realtà di base.

Noi a Voghera abbiamo alle spalle 5 anni di esperienza accumulata grazie alla nostra presenza in Consiglio Comunale e grazie al grande impegno e lavoro di Antonio Marfi, che continuerà al mio fianco, insieme alla nuova squadra che stiamo formando, il suo impegno per i prossimi 5 anni.

La partecipazione dei cittadini è per noi il principale strumento per la definizione del nostro Programma Elettorale, programma che abbiamo già delineato ma che vogliamo integrare e migliorare dopo aver consultato i cittadini, le associazioni e tutte le entità che rappresentano interessi operanti sul nostro territorio, per poi presentarlo alla città.

Le nostre parole d’ordine sono quelle che da sempre contraddistinguono il M5S: azioni concrete e di buon senso, entusiasmo, serietà, trasparenza e soprattutto … onestà.

Sono felice e orgogliosa che la presentazione della mia candidatura a Sindaco di Voghera avvenga proprio oggi 24 gennaio 2015, in coincidenza con la “NOTTE DELL’ONESTA’ CONTRO LA CORRUZIONE E LE MAFIE”, che si sta svolgendo in queste ore a Roma organizzata dal M5S.

Il mio augurio è quello di vedere una Voghera che ritorni ad essere uno dei maggiori capoluoghi lombardi.

Per raggiungere questo obiettivo il M5S è pronto ad amministrare e governare la città.

Noi abbiamo le idee, i progetti e sappiamo quali debbano essere le azioni concrete 

PERCHE’ VOGHERA RITORNI GRANDE,

PERCHE’ VOGHERA RITORNI AL FUTURO.

 

TESTO PRESENTAZIONE CANDIDATO M5S

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close