Caterina Grimaldi – Candidato Sindaco del Movimento 5 Stelle per Voghera 2015

 

IDEE, PROGETTI E AZIONI CONCRETE PER UNA VOGHERA CHE RITORNI GRANDE

PER RIPRENDERCI IL FUTURO, IL MOVIMENTO 5 STELLE È PRONTO AD AMMINISTRARE E GOVERNARE VOGHERA.

Una VOGHERA dove, valorizzando le risorse esistenti e realizzando progetti innovativi, ogni CITTADINO possa trovare LAVORO.
Una VOGHERA dove ogni CITTADINO possa sentirsi al SICURO, nella propria casa e per le strade.
Una VOGHERA dove, migliorando la viabilità, la situazione urbanistica e attraverso l’organizzazione di eventi, ogni CITTADINO possa “VIVERE FELICE” nella sua città.

Caterina Grimaldi Sindaco Voghera su Facebook
Segui la pagina di Caterina Grimaldi su Facebook.

 

Caterina GrimaldiCaterina Grimaldi, candidato Sindaco di Voghera

Caterina Francesca Marilena Grimaldi è nata a Milano nel 1957.
Nel 1981 ha conseguito la Laurea in Architettura con una Tesi centrata su una metodologia della prassi urbanistica che subordina ogni edificazione alla correlazione di fondamentali parametri macro-urbanistici e macro-economici allo scopo di individuare il possibile insediamento sul territorio di attività economicamente sostenibili.

Parallelamente all’attività didattica, ha avuto l’opportunità di conseguire una solida formazione professionale lavorando presso un importante Studio Associato di Milano, occupandosi di ricerca, progettazione urbanistica, trasporti e gestione dei rapporti istituzionali con la pubblica amministrazione, coordinando e implementando numerosi progetti di urbanistica.
Ha poi costituito nel 1982, uno studio professionale estendendo l’attività anche alla progettazione architettonica, alla direzione lavori e alla consulenza tecnico-finanziaria immobiliare.
Ha inoltre acquisito specifiche competenze nell’ambito della gestione d’impresa e di commesse chiavi in mano conseguendo anche un Master di Project Manager nel Settore delle Costruzioni. Nel 1989 si è trasferita nella campagna dell’Oltrepò Pavese dove ha intrapreso l’attività di Imprenditore Agricolo e, unitamente al marito Prof. Gian Roberto Sarolli, si è dedicata alla produzione di grandi vini rossi millesimati da agricoltura biologica.

Attualmente ha in corso un progetto aziendale di Turismo Storico-Monumentale, Culturale e Letterario, imperniato sulla figura del vogherese Prof. Gian Roberto Sarolli, scomparso nel 2012, Professore Emerito di Filologia e Critica Dantesca e studioso di fama internazionale.

Scrivi al candidato Sindaco: voghera5stelle@gmail.com

 

Il video di presentazione

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. massimiliano bocchio ha detto:

    sono felice della candidatura anche se problemi di salute mi hanno costretto a letto oggi 24/01/2015

  2. Franz ha detto:

    PDL, PD (che sono la stessa cosa) e Lega Nord hanno dimostrato di essere interessati solo alla spartizione di poltrone. Dagli assessorati che hanno ruotato come su una giostra, al caso Pezzani, dall’ASM Voghera a quella di Tortona e così via. Merito e competenze non esistono, l’importante è portarsi a casa uno stipendiuccio sicuro pagato dai cittadini e piazzare amici e parenti.
    La Lega potrà anche fingere di andare da sola per meglio ricattare in un eventuale ballottaggio che si avrà solo se le 1000 anime del cdx, che ora fingono di litigare, non troveranno un’accordo su una lista unica. Situazione che se si verificherà SOLO nel caso improbabile in cui l’uomo di Broni non si accorderà con quello del Brallo e troveranno le giuste promesse per i vari pretendenti. A questi si accoderanno liste di zerbini in attesa che cada qualche osso dal tavolo. Liste di persone non libere adesso e tantomeno libere se elette.
    In tutto questo vuoi non ritagliare un posticino a Sel e Udc (ma questo pseudo partito esiste ancora?)

    Intanto la città piange. Expo 2015 viene vista più come un impedimento, speriamo che ottobre giunca presto, e non come un’opportunità. Chissà mai che come a Pavia possa arrivare qualche asiatico ad investire su commercio, sport e turismo se la città la ben presentiamo?

    I centri commerciali e la grande distribuzione hanno sciolto il commercio non solo in periferia ma addirittura in via Emilia dove le serrande abbassate rappresentano la sconfitta del commercio e dell’artigianato vogherese.

    La città è un dormitorio dove i pendolari si svegliano per consegnarsi ad un lavoro che non c’è più.

    Il presidio della caserma dei Carabinieri è a rischio da quanto proclamato e il tribunale chiuso definitivamente. La giustizia e la sicurezza che sin dagli antichi era il cuore di una città, sono emigrate.

    UNICA SPERANZA i 5 stelle. Persone libere nel corpo e nei pensieri con l’obiettivo di far rinascere una Voghera che possa tornare centro di riferimento dell’Oltrepò.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close