Vicesindaco dimezzato

Oggi vorrei portare un saluto ed un riconoscimento per la forza e la importante decisione presa dal nostro vicesindaco leghista Dott. Fiocchi.

I fatti sono a conoscenza di tutti i vogheresi che leggono i giornali locali, all’avvocato Fiocchi è stata tolta dal Sindaco la delega ai servizi sociali e quindi rimane, come disse la Provincia Pavese, un vicesindaco dimezzato.

Ora mi sarei aspettato un anelito di orgoglio, un urlo da belva ferita ma nulla trapela dal volto inespressivo del nostro amministratore: forse un accenno di leggera contrarietà, ma nulla più di un rabbuiarsi dello sguardo quando, con il Sindaco ed il Presidente del Consiglio, siede per commemorare qualche data importante.

Per queste ragioni, perché riesce a trattenere l’urlo che potrebbe soffocarlo, che rinchiude nel corpo il malessere che questa decisione deve provocargli, io plaudo all’uomo.

E’ difficile per un essere umano inghiottire dei bocconi tanto amari senza provare, almeno a sputarli in faccia a chi li porge, Lui ci riesce.

Addirittura riesce in qualche modo a sorridere di fronte alle avversità che lo vedono protagonista in prima persona, un sorriso tirato sui denti che ricorda una smorfia quasi di dolore, eppure continua nel suo lavoro amministrativo con il solito solerte impegno da sempre donato alla collettività.

Io spero e credo che tutti noi saremo sempre consci della fatica e dello scoramento di quest’Uomo, e lo scrivo con la u maiuscola, e sapremo premiare il suo forte senso del dovere nel restare al suo posto: granitico ed indifferente alle vicissitudini negative che lo hanno colpito.

Ed ancora mi immagino la sua inquietudine quando sarà chiamato a svolgere l’unico compito che ancora gli spetta: fare matrimoni, e sì perché solo questo potrà fare d’ora innanzi e sicuramente lo farà bene.

Non sia mai che si dica che la Lega è attaccata alle poltrone, no, ne è a dimostrazione il nostro vicesindaco che, invece di dimettersi e mandare affanculo quelli che lo hanno escluso in modo così palese, resta seduto nel proprio scranno senza nulla profferire neppure il guaito del cane ferito a morte.

Potrebbero interessarti anche...

Una risposta

  1. Franco ha detto:

    Con delega o meno prende lo stesso compenso, anzi ora ha ancora un impegno in meno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close