interpellanza raccolta differenziata

Voghera, 12 aprile 2013 Dott. Nicola Affronti

Presidente del Consiglio Comunale

Dott. Carlo Barbieri
Sindaco di Voghera

 

Oggetto: Raccolta differenziata

 

Tipo di risposta richiesto: in Consiglio Comunale

 

Il giorno 13 Marzo 2013 si e’ tenuta la prima udienza presso la Procura della Corte dei Conti di Genova che vede coinvolti quattro amministratori di Recco (GE) (2 sindaci, 2 assessori) e un funzionario, per il mancato raggiungimento della percentuale della raccolta differenziata di rifiuti stabilita dalla normativa vigente e di avere, quindi, provocato un danno erariale al Comune. Gli amministratori, in caso di condanna, dovranno risarcire un milione e 200 mila euro al Comune di Recco.

La percentuale di raccolta differenziata a Recco si attestava ad un 22,83% (anno 2010), valore molto vicino, se non superiore a quello di Voghera, in contrasto con le percentuali indicate nella Legge 152/06 che prevedeva per il 2012 il raggiungimento della percentuale del 65%.

La situazione attuale è tale per cui, il Comune di Recco si è attivato con urgenza per mettere in piedi un sistema di raccolta differenziata spinta che, naturalmente, soffre di tutti problemi di un sistema organizzato di corsa ed in malo modo. Tuttavia la percentuale di raccolta differenziata di Recco e’ passata in 2 mesi da un misero 23% ad una percentuale del 73% a dimostrazione del fatto che, volendo, le cose possono cambiare.

Ci chiediamo, a questo punto, quali sarebbero le ripercussioni per gli amministratori di Voghera, presenti e passati, nel caso in cui anche la Procura della Corte dei Conti della Lombardia decidesse che anche per Voghera si paventi il reato di danno erariale a fronte del perpetrarsi del metodo di raccolta differenziata attuale assolutamente inefficiente.

Se si considera inoltre che, a valle dell’evento organizzato dalla lista civica Movimento Voghera 5 Stelle nel dicembre 2010 e della mozione presentata in C.C. dalle forze politiche di minoranza, l’amministrazione comunale aveva dato incarico ad ASM Voghera di produrre un progetto di raccolta differenziata porta-a-porta, successivamente presentato nel marzo 2011. Tale sistema sarebbe dovuto partire per l’ estate 2011 ma del progetto si e’ persa ogni traccia ed il sistema di raccolta differenziata e’ rimasto inalterato con i conseguenti costi elevati di smaltimento all’ inceneritore di Parona.

Chiediamo pertanto al Sindaco ed all’Assessore competente di attivarsi per far partire al più presto il progetto di raccolta differenziata porta-a-porta di ASM Voghera, prima che la Procura della Corte dei Conti si interessi del motivo per cui la città di Voghera è l’ ultima in Lombardia in quanto a percentuali di raccolta differenziata.

 

 

Antonio Marfi

Movimento Voghera 5 Stelle

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close