OCCUPY ASM

Da sempre le nomine politiche inficiano le scelte di merito e qualità nella gestione della macchina pubblica.
Come Movimento 5 stelle vogliamo rompere questo meccanismo e proporre un nuovo metodo di selezione che possa offrire la possibilità di far partecipare in modo trasparente i cittadini a queste importanti scelte.
Il consiglio di amministrazione di ASM dovrebbe avere al suo interno figure indipendenti dalla politica, scelte per competenza e in maniera trasparente.
Non potendo cambiare per ora la regolamentazione comunale, proponiamo di raccogliere, presentare ai cittadini vogheresi tutti i curricula pervenuti e selezionare online i più meritevoli.
Avendo ricevuto questa documentazione con poco avviso, i tempi sono stretti.
Per tanto chiediamo a tutti coloro che possiedono un profilo manageriale in una delle aree di sviluppo sotto riportate di proporre la loro candidatura all’email voghera5stelle@gmail.com entro il 12 Gennaio in modo da poter inserire online i curricula e verificare con i cittadini qualifiche e competenze messe a disposizione per il ruolo richiesto.
Aree di sviluppo:
Commodity Optimization & Portfolio Management

Coordinamento dei processi di Pianificazione strategica ed operativa di core business ed Ottimizzazione delle Fonti e degli Impieghi della Filiera Elettrica e della Filiera Idrocarburi.
Marketing, Sales & Customer Relationship Management
Gestione dei processi di marketing, comunicazione di prodotto, vendita, post-vendita e customer care di Energia Elettrica e Gas nei confronti dei clienti finali del Mercato Italia (Large Business – PMI – Retail).
Renewable Energy
Gestione dei processi di generazione di Energia Elettrica da Fonti Rinnovabili e di manutenzione dei relativi impianti di produzione (Eolici-Fotovoltaici-Biomasse), pianificazione strategica delle attività sui Mercati CO2 ed individuazione di nuove opportunità industriali e di mercato, in Italia ed all’Estero, nel campo dell’Energia Elettrica da Fonti Rinnovabili.
Risk Management
Definizione delle strategie e delle politiche di gestione delle diverse tipologie di rischi aziendali; Controllo dei rischi legati alle attività industriali e commerciali ed alla gestione del portfolio delle Fonti e degli Impieghi di EE e Gas e delle relative coperture finanziarie.
Legislation, Market Regulation & Institutional Relations
Analisi e monitoraggio dell’evoluzione legislativa e regolamentare dei mercati dell’Energia, gestione delle Relazioni Istituzionali e rappresentazione e tutela degli interessi e delle posizioni aziendali a livello regionale, nazionale e comunitario.
Planning & Control
Coordinamento dei processi di pianificazione, reporting e controllo di gestione di tutte le variabili economiche e patrimoniali dell’azienda.
MEMORANDUM
PER LA PRESENTAZIONE DI CANDIDATURE RELATIVE ALLA:

DESIGNAZIONE DI N. 2 COMPONENTI DEL CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE DELLA SOCIETÀ A.S.M. VOGHERA S.P.A.
ai sensi dell’art. 4 – comma 5 D.L. 95/2012, convertito in Legge n. 135/2012.

****

LE CANDIDATURE DEVONO ESSERE ACCOMPAGNATE DA:

1. Lettera di presentazione della candidatura, da parte di soggetto abilitato a proporre candidature, come previsto dagli Indirizzi Generali per le nomine e le designazioni.

2. Dichiarazione sostitutiva e di accettazione della candidatura da parte del candidato (modulo allegato).

3. Curriculum, sottoscritto dal candidato, completo dei dati anagrafici e dei titoli di studio e di tutte le informazioni che consentano di vagliare adeguatamente la competenza professionale, l’esperienza generale e specifica e le cariche ricoperte in Enti, Aziende, Società pubbliche o private.

4. Copia fotostatica non autenticata di un documento valido di identità del candidato.

INDIRIZZI GENERALI PER LE NOMINE E LE DESIGNAZIONI APPROVATI CON DELIBERAZIONI CONSILIARI N. 85/1993 – N. 100/1993 E N. 32/2010

A) Presentazione delle candidature

1) Possono proporre candidature:

a) i Consiglieri Comunali;
b) gli Ordini Professionali;
c) le associazioni sindacali e di categoria aventi sede nel Comune di Voghera;
d) da 100 elettori residenti nel Comune di Voghera. Per le modalità si osservano le disposizioni di cui all’art. 8, comma 2° e 3° della Legge 25 maggio 1970 n. 352.

2) Ogni proponente deve dimostrare di possedere i requisiti che lo legittimano a proporre candidature.

3) La presentazione della candidatura non fa sorgere per nessuna ragione, nei confronti del candidato, alcun diritto alla nomina.

B) Requisiti dei candidati

Per poter aspirare alle nomine i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. Cittadinanza italiana;

2. Godimento dei diritti politici e civili;

3. Non aver subito condanne per uno dei reati contemplati dall’art. 15 della legge 19.3.1990 n. 55, così come sostituito dall’art. 1 della legge 18 gennaio 1992 n. 16;

4. Non essere stato destituito o dispensato, nonché essere decaduto da impiego precedentemente conseguito in una pubblica amministrazione, per aver conseguito la nomina mediante decreti falsi o viziati da invalidità insanabile;

5. Non essere parente o affine, entro il quarto grado, di dipendenti dell’Ente, Azienda o Istituzione;

6. Non essere titolare di impresa ovvero socio o amministratore di società esercente la medesima o una similare attività in concorrenza con l’Ente, Azienda o Istituzione;

7. Essere in possesso di specifiche competenze tecniche e/o amministrative per:

a) Studi compiuti, a livello di diploma di laurea o di scuola media superiore;
b) Funzioni disimpegnate presso Aziende pubbliche o private;
c) Uffici pubblici ricoperti.

C) Modalità di presentazione delle candidature

1. L’elenco delle nomine e delle designazioni da effettuarsi nel corso di ciascun anno solare è comunicato dal Sindaco ai soggetti abilitati a proporre candidature entro il 15 dicembre dell’anno precedente; delle nomine da effettuare sarà data notizia su un quotidiano locale;

2. Le candidature sono indirizzate al Sindaco e sono fatte pervenire alla Segreteria Generale, sotto pena di decadenza, entro il 15 gennaio successivo;

3. Nel caso in cui si debba provvedere nel corso dell’anno ad una nomina non prevista dalla programmazione annuale o perché introdotta da una nuova disposizione di legge, o perché resasi necessaria a seguito di dimissioni, decadenza, morte o revoca del precedente nominato, la comunicazione di cui al precedente punto 1) va fatta immediatamente nei confronti dei soggetti abilitati a proporre candidature. In tal caso le candidature devono essere fatte pervenire, sotto pena di decadenza, entro 15 giorni dalla data della comunicazione;

4. Nel caso in cui nell’anno cui si riferisce la programmazione annuale delle nomine, di cui ai commi precedenti, sia prevista l’elezione del Sindaco e del Consiglio comunale, al fine di integrare eventualmente le candidature già pervenute, compatibilmente con il rispetto delle scadenze per le nomine previste dalle norme in vigore, il Sindaco neo eletto ha la facoltà di promuovere una procedura di integrazione delle candidature già presentate. Qualora il Sindaco ritenga di avvalersi di tale facoltà la comunicazione delle nomine e delle designazioni il cui elenco di candidature va integrato, deve essere fatta nei confronti dei soggetti abilitati a proporre candidature, dopo l’insediamento della nuova amministrazione e le candidature dovranno pervenire, sotto pena di decadenza, entro 15 giorni dalla data della comunicazione. Nell’ipotesi in questione è esclusa la pubblicazione sul quotidiano locale. Le candidature già presentate ai sensi dei commi 1 e 2 del presente articolo saranno mantenute valide.

5. Le candidature sono accompagnate, a pena di inammissibilità

a) Dalla dichiarazione di accettazione della candidatura da parte dell’interessato;

b) Dal curriculum, sottoscritto dal candidato, completo dei dati anagrafici e dei titoli di studio e di tutte le informazioni che consentano di vagliare adeguatamente la competenza professionale, l’esperienza generale e specifica e le cariche ricoperte in Enti, Aziende, Società pubbliche o private;

c) Dalla dichiarazione del candidato, di non essere in alcuna delle condizioni previste dal comma 1 dell’art. 15 della legge 19 marzo 1990, n. 55 così come sostituito dall’art. 1 della legge 18 gennaio 1992 n. 16 e di non essere in alcuna delle condizioni di ineleggibilità allo specifico incarico al quale la candidatura si riferisce o di incompatibilità con esso;

d) Dalla dichiarazione del candidato, ai sensi dell’art. 20 della Legge 4.1.1968 n. 15, di non essere stato sottoposto a misure di prevenzione e di non essere a conoscenza dell’esistenza a proprio carico di procedimenti né provvedimenti di applicazione di misure di prevenzione di cui all’art. 10, commi 3, 4 e 5 e dell’art. 10 quater, comma 2, della Legge 31.5.1965 n. 575 e successive modificazioni;

D) Nomine

Il Sindaco sentita la Giunta Comunale, procede alla nomina o designazione di propria competenza valutando la competenza professionale dei candidati in relazione allo specifico incarico cui ciascuna candidatura si riferisce, tenendo conto, tra l’altro, dei seguenti elementi di valutazione: titolo di studio, competenza ed esperienza professionale nel settore di riferimento.
Il Sindaco può procedere, con provvedimento motivato, alla nomina anche di persona non inclusa nell’elenco dei candidati qualora non sia stata presentata nessuna candidatura per l’incarico di cui si tratta, ovvero le candidature presentate risultino a giudizio insindacabile dello stesso Sindaco, inadeguate o insoddisfacenti rispetto all’incarico da conferire.
Nel caso in cui nella nomina di rappresentanti del Comune in organi collegiali, per disposizione di regolamento o Statuto debba essere garantita la rappresentanza delle minoranze, il Sindaco procederà all’adozione del relativo provvedimento dopo aver acquisita la designazione effettuata congiuntamente dai capi gruppo consiliari di minoranza. In caso di mancato accordo per la designazione congiunta, il Sindaco procederà alla nomina sulla base dei nominativi segnalati dai singoli capi gruppo di minoranza.

E) Revoche

1. Gli Amministratori di Aziende, Istituzioni e Società direttamente dipendenti dal Comune o da esso controllati possono essere revocati dal Sindaco;

2. Il Sindaco può procedere alla revoca del mandato della rappresentanza globale del Comune presso enti, aziende ed istituzioni qualora l’attività di tali organismi dovesse rivelarsi in contrasto con gli interessi programmatici dell’Amministrazione comunale o sia venuto meno il rapporto di fiducia tra i rappresentanti e l’Ente rappresentato da valutarsi in funzione degli obiettivi prefissati dall’Ente stesso.

3. Il Sindaco può procedere alla revoca del mandato di un singolo rappresentante presso enti, aziende ed istituzioni, qualora risultino gravi motivi di incompatibilità o di incoerenza con la carica ricoperta, o di contrasto pregiudiziale e immotivato con gli indirizzi dell’Amministrazione comunale, o sia venuto meno il rapporto di fiducia tra i rappresentanti e l’ente rappresentato da valutarsi in funzione degli obiettivi prefissati dall’Ente stesso e tenuto conto dell’eventuale ruolo di maggioranza o di minoranza svolto dal singolo all’interno dell’Ente, Azienda o Istituzione.

4. I provvedimenti di revoca devono essere motivati.

F) Norma transitoria

A seguire il modulo per la presentazione della candidatura da compilare e allegare insieme al resto del materiale.

G) Compensi:
Non essendo presenti sul documento ufficiale, potete farvi un’idea del tipo di importi al seguente link
http://laprovinciapavese.gelocal.it/cronaca/2012/06/18/news/asm-voghera-i-compensi-al-presidente-30mila-euro-1.5284841

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close