Sviluppo del turismo in Oltrepò Pavese: analisi e proposte

La crisi economica in atto, rischia di peggiorare ulteriormente la situazione economica e occupazionale nel territorio dell’Oltrepò Pavese. Il turismo, che fino ad ora non ha espresso appieno le sue potenzialità, rappresenta una delle poche opportunità possibili per il rilancio economico del nostro territorio. Questo documento descrive i risultati dell’indagine del Movimento Voghera 5 Stelle, volta a comprendere le possibili direzioni dello sviluppo turistico ed i freni che fino ad ora l’hanno inibita. Dal mese di luglio 2012, sono state poste sette domande agli operatori del settore turistico in Oltrepò Pavese con l’obiettivo di comprendere come si possa sviluppare maggiormente il turismo nel nostro territorio, secondo il parere di chi lavora quotidianamente in questo settore. I risultati sono confluiti in un rapporto liberamente scaricabile. Dall’indagine è emerso che di fronte alle nuove esigenze ed al cambiamento del mercato turistico, il territorio dell’Oltrepò non ha reagito adeguatamente ed è andato avanti per inerzia. Le motivazioni sono suddivisibili in tre categorie di aspetti collegati tra loro, su cui è necessario concentrare maggiormente l’attenzione ed intervenire: ORGANIZZAZIONE, PROMOZIONE, MENTALITA’. A seguito dell’analisi condotta, il Movimento Voghera 5 Stelle porta alcune proposte pratiche per lo sviluppo turistico:

  1. Progettare ed investire in una campagna di comunicazione per promuovere i valori dell’Oltrepò Pavese, anche al di fuori dei confini locali
  2. Modificare il nome dell’uscita autostradale A7 da “Casei Gerola” ad “Oltrepò Pavese” (esempi simili sono l’uscita “Versilia” della A12) e inserire una nuova cartellonistica sia sulla A7 che sulla A21, con l’obiettivo di stimolare l’attenzione degli automobilisti ed invitarli a scoprire le nostre terre.
  3. Modificare la cartellonistica provinciale, con indicazioni che promuovono i valori dell’Oltrepò e con nuovi cartelloni che descrivano le principali attrazioni ed itinerari.
  4. Creare un punto informativo nella stazione di Voghera. Le possibilità sono molteplici: da un semplice cartellone informativo, ad un chiosco interattivo, fino ad un vero e proprio infopoint. Magari realizzato in collaborazione con la Provincia di Pavia e la Comunità Montana.
  5. Realizzare un sito Web ufficiale che descriva l’Oltrepò Pavese, i paesaggi, i prodotti tipici, i principali itinerari, le tradizioni e che metta in evidenza tutte le manifestazioni e sagre locali.
  6. Realizzare un opuscolo informativo che descriva l’Oltrepò Pavese e le sue principali attrazioni, da rendere disponibile agli esercizi commerciali e da distribuire a chi ne faccia richiesta.
  7. Progettare un “infopoint itinerante” per portare l’Oltrepò ed i suoi valori in altre città (es: Milano, Torino, ecc.) per stimolare i potenziali turisti a visitare le nostre zone.
  8. Sfruttare gli strumenti per la promozione ed il passaparola offerti da Internet. Da Tripadvisor a Wikipedia, da Foursquare a Facebook, da Google Maps a Groupon.

Download: Risultati dell’indagine sullo sviluppo del turismo in Oltrepò Pavese      

Potrebbero interessarti anche...

2 Risposte

  1. fabio calatroni ha detto:

    Ho seguito attentamente quanto da voi analizzato in merito all’argomento in oggetto e concordo pienamente con le iniziative proposte, tuttavia riterrei di evidenziare due aspetti a mio avviso fondamentali per la proposta turistica : 1) la situazione di gravissimo degrado e fatiscenza delle infrastrutture viarie (abbiano strade al limite della praticabilità, manti di asfalto e fondi stradali gravemente compromessi e non più recuperabili se non attraverso un completo rifacimento di tutta la banchina; fossi colatori abbandonati; vegetazione arbustiva ed infestante che invade spesso e volentieri la carreggiata : l’aspetto estetico e la funzionalità stradale sono indiscutibilmente elementi indispensabili per l’accoglienza turistica); 2) l’ignoranza della popolazione (intendo il senso buono del termine e non quello offensivo : c’è una quasi completa assenza della cognizione di accolglienza; dovrebbe essere necessaria una formazione generale all’approccio turistico a partire dalle scuole). Cordiali saluti.

  1. 17 Novembre 2014

    […] Pavese, non ottenendo alcun tipo di risposta dal Sindaco. (L’analisi completa è disponibile a questo indirizzo). Una nota importante. Tra i motivi dell’arretratezza erano emersi: organizzazione, […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close