PGT – Osservazione 3: Orti Urbani

Premesso che:

tra gli obiettivi del DdP con il piano Piano Territoriale Regionale vi sono:
Migliorare la qualità e la vitalità dei contesti urbani e dell’abitare nella sua accezione estensiva di spazio fisico, relazionale, di movimento e identitaria (contesti multifunzionali, accessibili, ambientalmente qualificati e sostenibili,paesaggisticamente coerenti e riconoscibili);
Riequilibrare ambientalmente e valorizzare paesaggisticamente i territori della Lombardia anche attraverso un attento utilizzo dei sistemi agricolo e forestale come elementi di ricomposizione paesaggistica, di rinaturalizzazione del territorio, tenendo conto delle potenzialità degli habitat;
Favorire la graduale trasformazione dei comportamenti anche individuali e degli approcci culturali verso un utilizzo razionale e sostenibile di ogni risorsa, l’attenzione ai temi ambientali e della biodiversità, paesaggistici e culturali, la fruizione turistica e sostenibile;

Considerato che dai documenti della VAS del piano del governo del territorio del comune di Voghera Rapporto ambientale in data 2009 è emerso che:

– Le aree verdi incolte del territorio occupano il 6,66% del suolo pubblico per un valore di 13, 06 ha
– In diverse zone del territorio, a primo contatto con gli ambiti edificati, vi sono alcuni terreni agricoli ormai non più includibili in veri e propri corpi agricoli aziendali, a causa dell’espansione degli spazi edificati non sempre ben programmati e che tali terreni agricoli non vengono più coltivati con conseguente perdita di presidio del territorio
– Vi è un’esigenza di riqualificazione di queste aree a scopo di prevenzione di fenomeni di degrado urbano
-Gli orti urbani si collocano tra le iniziative di recupero del paesaggio agrario e delle zone di degrado, valorizzando la biodiversità, le tradizioni agricole ed i prodotti tipici del nostro territorio

CHIEDE:

di individuare all’interno del PGT in maniera puntuale l’ubicazione dei terreni tramite la valutazione di diverse alternative possibili, la loro idoneità sotto vari indicatori decisionali (posizione sociale, idoneità agronomica in riferimento ad una definita tipologia di prodotti coltivabili, facilità d’accesso ed irrigazione, etc.).

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close