Seggiovia di Pian del Poggio: tutta l’UDC a difesa del progetto

Vorremmo spendere due parole per chiarire una volta per tutte la nostra posizione riguardo l‘investimento di 30000 euro con il quale il Comune di Voghera si appresta a finanziare la ristrutturazione della seggiovia di Pian del Poggio.

Il Movimento Voghera Cinque Stelle non ha nulla contro la suddetta seggiovia.
Riteniamo non sia possibile valutare quanto la sua messa in funzione possa influire sull’andamento turistico ed economico della Valle Staffora, ma non abbiamo dubbi sul fatto che possa essere un valore aggiunto in questo senso. Il problema da noi sollevato non è questo, anche se nella maggioranza molti fingono di non capirlo.
Il problema sta nel fatto che non esista nessun piano di riqualificazione del territorio, nessun accordo fra i vari comuni della valle, nessun progetto per il rilancio turistico di una zona che non sarà forse attrattiva quanto altre, ma che ha molto da offrire. Ottimizzare l’offerta all’utenza, coordinare pubblico e privati, valutare le opzioni e le concertazioni a disposizione in termini d’investimenti  è l’unico modo per poter rilanciare la nostra valle sia in termini turistici che economici e per permettere a Voghera di diventarne il portale, nei fatti e non solo nelle parole.
Finanziare opere isolate, senza alcun genere di progettualità, ha dimostrato, negli anni, di essere un percorso inconcludente e uno spreco di denaro pubblico. 

Durante il consiglio comunale il consigliere Marfi è tornato sull’argomento e ci hanno meravigliato alcune reazioni.
Ad esempio quella dell’assessore Giovanni Di Valentino (UDC) che con veemenza si è ribellato a quella che ha considerato una saccente lezione di buon governo e che, non avendo forse altro su cui argomentare con pacatezza, ha accusato  il cons. Marfi d’incoerenza con quanto dichiarato sull’argomento in una recente intervista al Periodico.
Molto d’effetto lo show, ma la sostanza è rimasta che non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire.
In questo l’assessore è stato magistralmente coadiuvato dal presidente del consiglio comunale Nicola Affronti (UDC) che ha negato la replica per raggiunti limiti di tempo.
Per il prossimo consiglio doteremo  il cons. Marfi di una sveglia gigante da tenere sul banco durante i vari interventi, alla vista del pubblico.

Per fortuna non è mancato l’intervento del consigliere Graziano Percivalle (UDC) che, forte del ruolo di ex quasi assessore rientrante nei ranghi, si è fatto garante di una grande verità carica di esperienza politica: “la seggiovia? Se la finanziano anche Regione, Provincia e Comunità Montana…ci sarà un perchè”.
Segue il consigliere Gianfranco Geremondia (UDC) che apre la sua orazione sostenendo che “di vetrina c’è chi ne ha fatta anche troppa”, salvo, per coerenza, attaccare anch’egli il cons. Marfi, oramai messo fuori dalla discussione dal presidente.

Che dire? Siamo comunque soddisfatti e non possiamo che ringraziare i protagonisti di questo acceso dibattito per aver palesato che la seggiovia di Pian del Poggio è difesa da uno scudo crociato.

Potrebbero interessarti anche...

4 Risposte

  1. Arno Faravelli ha detto:

    La seggiovia ha dei soci proprietari privati non e è un bene pubblico!!!! Trentamilaeuro dati a privati per ristrutturare un bene di loro proprietà è una incongruenza,e uno sperpero di denaro pubblico senza un coordinamento progettuale sono soldi buttati al vento, perché il Comune di Voghera non mi finanzia con trentamilaeuro avrei tante cose da fare visto che ha soldi in abbondanza. Capisco che rimettere a norma l’impianto è dispendioso assai ed è sottoutilizzato, in inverno quasi sempre manca la neve, si sente l’influsso dell’aria marina, il mare è a un centinaio di chilometri in linea d’aria in estate è utilizzata per la festa della montagna dove un 150 persone si recano al rifugio del Monte Chiappo per ballare per il resto dell’anno l’impianto è fermo perché il consumo di energia è superiore ai ricavi. Non ne sono certo ma quando è stata creata ci sono stati finanziamenti pubblici

  2. Roberto ha detto:

    Buongiorno a tutti. Dunque, il fatto dei 30.000 euro destinati ad un’azienda privata, beh, insomma… a Voghera ci sono tante ditte che hanno bisogno INVECE DI MANDARE LA FINANZA A CONTROLLARE GLI SCONTRINI… lasciamo perdere il discorso, altrimenti mi censurano!!!!!!!!!!!!!!
    Cmq, se ben vedete il sito: http://www.seggioviacaldirola.it/ vedrete che la seggiovia funziona tutta l’estate, ci sono tantissime bici che usufruiscono degli impianti. Io sono un biker discesista e fate conto che a caldirola vengono persino da Genova, Torino, Modena da tantissime parti. Anni fa quando era aperta c’era una bellissima pista. Li per lo più era una pista lunghissima alla quale ci eravamo prestati io e altri biker a sistemare le piste e creare altri anelli gratuitamente. L’inverno purtroppo non va molto, ma se verrebbe gestita bene con le bici, da aprile a ottobre ci sarebbe un’affluenza incredibile.
    Tengo a dire un’altra cosa: i gestori, gli ultimi anni l’aprivano a loro piacimento, baita in alto ( bellissima) chiusa . Insomma, non è che si sono sbattuti per tenerla aperta, anzi, secondo me si sono stufati e l’hanno lasciata chiudere.
    Quindi , qui ci sono tanti forum su questa seggiovia, ma dico: MA GESTORI!!!!!! MA CI SIETE O NO??? VOLETE DIRE LA VOSTRA ??? MA VE NE FREGA QUALCOSA O NO???????????????

  3. roby DH ha detto:

    buongiorno a tutti. Pochi sanno che l’estate è il periodo più redditizio. Ci sono centinaia di bici che si spostano dal centro Italia in tutto il nord per scendere con le bici di downhill. D’inverno, si… la neve non è il suo forte, ma d’estate , come era negli anni 98-2001 aveva aperto alle bike ed eravamo tantissimi. Ci avevamo fatto anche una gara. A caldirola a volte si fanno 400 bici paganti sabato e domenica. Fate il conto voi.

  4. daniele ha detto:

    caro Roby però i bilanci sono annuali e la seggiovia rientra nel comune di santa margherita….. e in piu la gestione è privata, quindi si desume che le spese sono collettive e il guadagno privato?? solita storia Italiana ora come ora non va più.ha ragione Roberto GESTORI DOVE SIETE??? siete ben presenti quando c’è da prendere il finanziamento ma a tenerla aperta e organizzare eventi vi squagliate??

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close