Consiglio comunale: Polemiche e richiesta dimissioni

Vi segnaliamo il resoconto della diretta online su twitter dello scorso consiglio comunale.

http://twitter.com/#!/search?q=%23ccvoghera

A seguire l’intervento del Consigliere Marfi in rappresentanza di tutto il gruppo Movimento Voghera 5 stelle sulla questione morale del sindaco.

Sig. Sindaco,

indipendentemente dalle indagini e da come si risolverà la vicenda giudiziaria che la vede coinvolto, lei ha già perso.
Ha perso perché i cittadini che l’hanno votata, quei cittadini che si aspettavano un rilancio di Voghera hanno perso la fiducia nei suoi confronti, non si può sempre far finta di nulla. Anche lei si è accorto che i commenti sono di stupore e di sdegno.
Non si può pensare che un’accusa come quella che le viene rivolta dalla magistratura non possa influire sul rapporto con i suoi concittadini, un’accusache cade in un periodo nero per la politica italiana e per le Istituzioni italiane chesi stanno rivelando quasi tutte toccate da indagini giudiziarie e che allontanano sempre di più i cittadini onesti dalle istituzioni.
Mi sento coinvolto anch’io inquesta situazione perché anch’io rappresento una parte di queste Istituzioni, ne faccio parte con orgoglio e rispetto.
Chi amministra non deve mai aver timore della magistratura, chi amministra deve per prima cosa difendere le istituzioni dal rischio di frattura con la cittadinanza.
Lei deve difendere le istituzioni da una crisi etica e morale, deve difendere le Istituzioni dal concreto rischio di perdita di fiducia nelle Istituzioni da parte dei cittadini. Non devono solo essere i cittadini indignati (si guardi al caso di Parma) a chiederele dimissioni a quelle cariche istituzionali indagate in procedimenti giudiziari.
Dobbiamo noi amministratori essere i primi a tutelare i ruoli Istituzionali e tutelare i cittadini.
Lei pensa che tutti i guai del nostro Presidente del Consiglio, non influiscano negativamente all’immagine dell’Italia nel mondo?
Ecco nel piccolo anche questosuo caso influisce negativamente nei confronti della nostra città. Ecco perchéchiedo le dimissioni, non perché lei è colpevole, io spero proprio di no, le auguroche possa dimostrare tutta la sua estraneità dalle accuse che le vengono rivolte,chiedo le dimissioni per tutelare la politica cittadina, per tutelare le Istituzionivogheresi, per tutelare i suoi concittadini e per dimostrare a tutta l’Italia che esisteun amministratore che crede ancora nell’etica, nella correttezza e nell’amore versole Istituzioni.
Quindi le restano due strade, una è quella di continuare come se nulla fosse successo, una è quella di dimettersi per le motivazioni esposte precedentemente.
Esiste anche una terza strada
, che può intraprendere se deciderà di continuarea fare il Sindaco ed è quella di cambiare radicalmente il suo operato, essere più vicino ai cittadini, non apparire quel Sindaco assente; si allontani dai poteri forti che le impongono come agire, si ritagli una agenda politica nuova, con azioni concrete (raccolta differenziata porta a porta, problematiche del lavoro, lotta allacementificazione selvaggia, blocco del cantiere Echovit e del centro di raccoltadi rifiuti pericolosi in zona Medassino, azioni concrete per i pendolari come le hochiesto in diverse interpellanze).
Sig. Sindaco una strada diversa.
Lasci gli sciacalli e gli avvoltoi che stanno nelle sue file e che non aspettavano altro evento per imporre maggior potere nei suoiconfronti.
Si allontani e costituisca una nuova classe dirigente cittadina, abbandoni chi le impone nomine e influisce sulle sue decisioni, iniziando magari proprio daASM, dove il direttore generale da lei scelto è risultato illegittimamente nominato,cioè senza le competenze adeguate (sentenza del giudice del lavoro del Tribunale diVoghera) e dove purtroppo, ha nominato un suo socio in una società immobiliare francese la “Sogepa”(cit. dalla provincia pavese 08 luglio 2011) come Presidente del Collegio dei revisori dei conti, Sig. Marchese, anche lui indagato nella stessaindagine che la vede coinvolta. Come dicono questi tre commenti lasciati da suoi contatti su facebook “Come cavolo fa Marchese ad avere oltre 30 incarichi e in funzioni pubbliche?
Questo qualche dubbio Carlo lo fa sorgere…. anzi parecchi….A voi no? Oppure stiamo parlando di un fenomeno? Vorrei solo capire, senza polemica...”
I cittadini continuano a chiedersi come mai persone che non hanno brillato negli studi possiedono 35 cariche in aziende a partecipazione statale.
“Che qualcuno lo spieghi per favore. Sennò addio fiducia, cari miei.“….Mah …. io mi chiedo come si possano seguire bene gli impegni derivanti da tante cariche ricoperte contemporaneamente.

Si vede che sono dei fenomeni …”
Dia un segnale forte a queste sue elettrici, elegga i nuovi organi con un concorso pubblico per titoli e competenze, provi a dare una speranza a questi giovani, una speranza che a Voghera è diverso, che a Voghera si scelgono i migliori e non si scelgono solamente gli amici o gli amici degli amici.
Se non può fare questo passo se non può agire in questa nuova direzione, allora non può fare nemmeno il Sindaco.

Si è parlato ultimamente di codice etico nello Statuto del comune di Voghera, una proposta del PD, ecco io concludo citando una frase di Salvatore Borsellino:
“Non è compito della magistratura stabilire un codice etico per la politica, ma sono glistessi partiti politici a dover selezionare i propri rappresentanti e a tutelare le istituzioni.”
Marfi Antonio
Consigliere Comunale
Movimento Voghera 5 Stelle

Vi riportiamo il documento ufficiale dei verbali del Consiglio Comunale Rep. D.C.C. 0000049/2011 del 03/08/2011 alle 00:00

Chiarimenti politico-amministrativi alla luce delle vicende giudiziarie che hanno, in questi giorni, coinvolto il Sindaco (Argomento richiesto in data 15.07.2011 da n. 7 Consiglieri comunali – P.G. n. 21187).

Clicca qui per leggere il testo

Potrebbero interessarti anche...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. more information

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close